fiera del levante | bari 2014

concorso di idee per la ricostruzione degli immobili da destinare alle attività permanenti nel quartiere fieristico di Bari_3°Classificato

in collaborazione con arch. A. Di Zenzo, arch. M. Lo Sasso, arch. E. Serra

il progetto_concept
La cittadella come parco urbano della città.


Il recupero dell'impianto storico originario, costituito da asse centrale, cuore-fontana e organizzazione simmetrica dei lotti in quadranti su cui si attestano padiglioni ed aree verdi,  è il presupposto di una scelta progettuale che mira alla riqualificazione della Fiera a partire innanzitutto dal suo aspetto propriamente urbano, nell’ambizione di trasformarla in un parco di diretta pertinenza della città madre, Bari. 
La percezione della Fiera come luogo, che sia non solo spazio puramente fisico ma anche logos, quindi racconto, significato, può esser infatti data unicamente dalla permanenza delle persone. 

La fruizione quotidiana può essere assicurata dalla creazione di attrattive funzionali all’attività dell’uomo: in questo senso la cittadella non deve mirare esclusivamente all’instaurazione di attività permanenti legate al mondo del lavoro ma deve anche costituirsi come realtà ricreativa, che abbraccia il tempo dello svago e sviluppa il livello di benessere. 

In tal senso, la posizione della Fiera si rivela ottimale, costituendo un’appendice finale senza uguale al Lungomare di Bari.  
La trasformazione della cittadella in parco urbano ne massimizza il suo “consumo”, creando quell’effetto di “pieno” che garantisce cicli di vita sani e produttivi ai manufatti architettonici ed urbani.


prev next

QUi53 studio associato di architetti  -  via luna 1/10 50121 Firenze  -  06316700480  -  Copyright 2013